mercoledì 7 settembre 2016

DUCATI "DESMOINDY" ROADSTER



Ci sono due tipi di approccio alla costruzione di una moto...special!
O si comincia subito, spinti dall'entusiasmo a segare,saldare,adattare,comprare pezzi che "forse" si potranno montare,poi si va dall'amico carrozziere, una bella mano di vernice ( preferibilmente opaca), si rimonta non senza difficoltà il tutto, le si da un'occhiata e ...sia come sia,...dato il tempo impiegato ed i soldi spesi,...ci deve piacere,...per forza!
Oppure , ci si siede, si "confessano" i propri desideri allo "psicologo" designer e...si aspetta ( pochissimo), la diagnosi, sotto forma di un rendering che è la fotografia di quello che potreste ottenere se seguiste pedissequamente i...consigli!
Ora, sappiamo benissimo tutti quali siano i risultati sia nel primo che nel secondo caso, ma di certo nessuno è obbligato a seguire le strade più logiche e ...sicure!
Questa è una proposta per la trasformazione di una Ducati INDIANA in una Roadster sportiveggiante, in grado di dare ancora molte soddisfazioni al suo...rider!
Nonostante la quasi irriconoscibilità dal modello originale, le modifiche sono decisamente poche!
Innanzitutto la ciclistica, a parte uno sfilamento degli steli di circa 2 cm., non è stata toccata, gli ammortizzatori sostituiti da altri di pari interasse, il motore è stato solo ridipinto con effetto raggrinzante!
Serbatoio, parafango anteriore e fianchetti originali, parafango posteriore accorciato, sella di nuova costruzione!
I particolari acquistati sono solo gli scarichi, il manubrio e il faro posteriore, oltre alla solita...minuteria varia!
Nuova verniciatura e...basta!
Con una cifra abbordabile ( ed ulteriormente abbassabile, rinunciando ad alcune rifiniture), si può ottenere una moto ecclettica, personale, che passi le revisioni e che a ben guardare,...manca anche nella gamma ufficiale!
Insomma a mio parere, vale la pena di investire qualcosa ,...prima...di cominciare a far danni, ma è solo ....un  consiglio!

OBIBOI.

Nessun commento:

Posta un commento